Cosa vuol dire organizzare un evento MARKETERs e perché fare parte del Club diventa una dipendenza

MARKETERs Day

Abbiamo partecipato a quello che è stato definito il “migliore evento della storia del MARKETERs Club”: grandi interventi, ospiti e brand importanti, partecipazione oltre ogni previsione.

Il MARKETERs Day 2017 si conclude così: lasciando nei nostri cuori un sentimento di appartenenza al Club che va al di là di ogni logica, un attaccamento a quella pazza e scatenata Community, per la quale “nulla è impossibile”, che con la grinta di un leone è sempre più vorace di conoscenza, vogliosa di abbattere ogni limite e pronta a puntare alle stelle.

Abbiamo voluto dare la parola ad alcuni dei membri della Task Force; ci siamo fatti raccontare questa esperienza dal loro punto di vista.

“Il MARKETERs Club ti cambia.”

Forse qui troverai il motivo del perchè chi entra nell’organizzazione del Club, poi non vi esce più.

IMG_1864

E’ stato come sentire un brivido continuo che ti carica a mille pre e post evento. Partendo già al massimo dalla prima di riunione e continuando con le successive settimane di pura follia e delirio alla ricerca dell’ultimo sponsor per alzare ancora di più quell’asticella che non è mai troppo in alto!

Penso sia questo l’aspetto che mi ha affascinato di più: sapere che nonostante l’ottimo livello raggiunto si lavora sempre più duramente per dare quel quid che renda magico il tutto. Ogni MARKETERs che si rispetti dovrebbe provare questa sensazione, perciò, senza paura, invito tutti a provarci!
Sono tanti i motivi per i quali candidarsi; s
e dovessi scegliere i 3 più rilevanti direi: la possibilità di migliorare il proprio bagaglio di esperienza, l’incontro con un gruppo di persone che come te hanno e ti trasmettono un botto di carica ed energia e per ultimo, specie se decidi di entrare nel #TeamLogistica, la possibilità di risparmiare in poco meno di 2 mesi 300 e passa euro di abbonamento annuale in palestra!
– Fabio

 

Community.
Era questo il tema del MARKETERs Day di quest’anno e niente più del MARKETERs Club riesce a trasmettere cosa significhi vivere all’interno di una community.

Entrare a far parte di una task, prima di ogni altra cosa, è come entrare a far parte di una famiglia.
Una famiglia di ragazzi pieni di idee e fantasia, di voglia di mettersi in gioco e di costruire qualcosa di meraviglioso.
Finché non arriva realmente il tanto sudato giorno dell’evento non si riesce a capire cosa si sia davvero costruito. Tutto avviene solo successivamente e
le soddisfazioni ed emozioni di gioia e appagamento sono davvero intense.
A fine giornata puoi davvero realizzare che tutte le fatiche sono servite a rendere la giornata dell’evento perfetta per tutti.

Organizzare il MARKETERs Day non è solo fatica, spostare scatoloni e correre per il campus. Sono tutti i momenti passati ad ideare, progettare e costruire la giornata dell’evento che lo rendono così speciale.
Sono gli attimi passati insieme a tutti i membri della Task, sono tutti i problemi e gli intoppi che si devono superare a ventiquattr’ore dal grande giorno.

Finché non si prova in prima persona questa esperienza non si è in grado di capire quale sia la forza di questi ragazzi straordinari e di come sia magnifico lavorare insieme a loro per due mesi ed entrare a far parte di questa famiglia chiamata MARKETERs Club.

Non c’è soddisfazione migliore.
– Ludovica

 

Partecipare alla Task significa cooperare con persone molto diverse, ma tutte accomunate dalla stessa voglia di creare qualcosa di unico; questa è la ricetta perfetta per dar vita a quell’ambiente dinamico e stimolante che si respira dal primo giorno di organizzazione, grazie al quale le idee non rimangono tali ma si concretizzano in risultati incredibili.
– Piero

Immagine2

Quando mi proposero di far parte della Task Force del MARKETERs Day tutto mi immaginavo ma non un tale spirito di community, una tale dedizione al club e soprattutto una così grande passione.

L’atmosfera durante i preparativi del Day era vivace, giovanile, qualsiasi aspetto del lavoro era trattato in squadra senza possibilità di eventuali individualismi. Ammetto di essermi sorpreso davanti alla meticolosa cura di ogni particolare, tipica di chi vuole solo il meglio. Dico sempre che il “pacchetto” conoscenza+esperienza sia l’investimento per se stessi con il più alto tasso d’interesse: ho ritrovato questo mix con i ragazzi del club, studenti universitari disposti a lavorare quotidianamente per essere pagati in sola esperienza.

Quando mi chiedevo come facesse una semplice associazione universitaria a dialogare e avere contatti con brand di primo livello, ancora non sapevo di avere davanti non una semplice associazione universitaria.
Gli ospiti di spessore e la quantità di pubblico dei vari eventi sono la dimostrazione che per avere successo in campo professionale non esiste qualcuno a cui chiedere la formula di marketing o la
ricetta magica.
Esisti solo tu e il tuo team che con passione e impegno potrete raggiungere qualsiasi obiettivo, senza mai avere paura di sognare.”
– Yuri

 

Emozioni, nervosismi, divertimento, stress, amicizie, discussioni ma soprattutto responsabilità e voglia di raggiungere gli obiettivi.

In un anno sono passato da Socio a PM passando per Responsabile Sponsor e Logistica. Quest’anno mi ha fatto crescere e conoscere decine di persone che come me hanno voglia di mettersi in gioco per dare sempre il meglio. La sensazione di riuscire a portare all’università Manager di Aziende o meglio Multinazionali come Facebook è una cosa indescrivibile. Vedere il nome di queste aziende su una lavagna sotto il titolo “Brainstorming” e poi partecipare ad una cena nella quale i ragazzi della Task guardano con gli occhi spalancati e luccicanti i Manager parlare e raccontare aneddoti è una sensazione incredibile; si capisce di aver fatto qualcosa di bello e di impatto.

Ora che per lavoro non sarò più operativo a Venezia la cosa che già mi manca è la Task: 30 ragazzi pronti a darsi da fare anche non dormendo le notti per portarsi a casa l’evento.”
– Peres

 

19222856_1036735549791361_4872199308069733398_o


“Un giorno mi sono ritrovata seduta sulla panchina di una stazione, aspettando il mio treno. Libro in mano, leggevo Sinek.
E ad ogni singola parola di quel libro, sarò sincera, mi si proiettava in testa una ed una sola immagine: quella del MARKETERs Club.

Condivido con voi un pezzo, perché per me il Club è questo.
Noi, siamo questo:

“Quando un perché è chiaro, tutti coloro che condividono l’ideale ne rimangono attratti e spesso contribuiscono a realizzarlo. Se viene amplificato, quell’ideale può avere la forza di spingere tanti altri adepti ad alzare le braccia e a dichiarare:

“Voglio contribuire anch’io”

E quando un gruppo di adepti si mobilita attorno ad uno scopo, ad una causa o ad un ideale comune, possono accadere cose sorprendenti.”

– Romina

 

Related News

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Il Progetto
This MARKETERs Life nasce per essere il punto di riferimento per un life style fresco, cool, intraprendente, stimolante e creativo. In una parola alla "marketers". This MARKETERs Life non ha semplicemente qualcosa da dire, vuole appassionare, creare networking, essere sul pezzo. Un progetto dedicato a chi come noi ama fare cose e pianificare.
Social
Newsletter

This Marketers Life - 2015

made by digimade