Just-Walk-Out tecnhology: gli scaffali intelligenti di Amazon Go

amazon go
Entra. Prendi. Esci. Amazon Go risponde alle preghiere di tutte le persone che da una vita sognano di fare la spesa in stile “high-tech”, evitando l’immancabile ed estenuante attesa davanti ai cassieri altrettanto stanchi, quasi nascosti dalla torre di prodotti del cliente che li precede. Niente fila, niente bambini urlanti né ragazzini lasciati alle casse in attesa di una madre che si presenterà all’ultimo. Sembra quasi un sogno, ma è già realtà.

Chi conosce Amazon – e chi non lo conosce? – avrà sicuramente passato del tempo, probabilmente ore e ore, ad aggiungere cose nel carrello. I più fortunati avranno effettivamente acquistato i prodotti che desiderano, altri invece sono in costante attesa dell’offerta lampo dei sogni, che si trova lì a un tocco di distanza.

Volete una macchina fotografica? Amazon.

Cercate un’offerta per un Kindle? Andate su Amazon.

Siete affamati? Perché non andare su Amazon

Vi state annoiando? È persino arrivato Amazon Prime Video!

Avete comprato i libri consigliati da This MARKETERs Life? Vi siete probabilmente serviti di Amazon.

E’ immediata la dipendenza che ci lega al colosso statunitense. Questa gigantesca azienda del commercio elettronico ha visto il suo debutto nel 1995 come semplice libreria online e si è evoluta molto velocemente, proponendo una vasta gamma dei prodotti di ogni genere, acquistabili tramite carte prepagate o quelle meravigliose Carte Regalo che, personalmente, adoro ricevere a Natale. Uno store online aperto 24/7 con scaffali virtuali infiniti, a distanza di un click. Tutto ciò che vedete sul sito è acquistabile e, per i fedelissimi, “Prime” (la cui tariffa è di recente aumentata) è un’opzione immancabile.

Tutto questo è Amazon, che dopo aver superato i confini virtuali intende presidiare anche quelli reali, ridefinendo in modo assolutamente travolgente il retail grazie all’ultima trovata, Amazon Go.

amazon go1

Tutto è cominciando rendendo disponibile online tutto ciò che eravamo costretti a cercare nelle strutture tradizionali, e ora Amazon torna alle radici del commercio, riportando i consumatori in negozi fisici. Dopo averci ammaliati mostrandoci come con una connessione qualsiasi necessità possa essere soddisfatta in tempi brevi e con tante recensioni di altri utenti che possono aiutare nella scelta di uno o l’altro prodotto, Amazon ha contribuito a renderci indipendenti dai centri commerciali, facendoci abituare all’idea che tutto si possa trovare online e all’inutilità degli spostamenti in auto.

Ora vuole tornare indietro? No, tutto il contrario.

Amazon Go: un’esperienza di acquisto rivoluzionaria

Adesso la vetrina virtuale vuole tornare a farci camminare, ma con uno “sfizio” in più per rendere l’esperienza all’altezza della velocità, affidabilità e innovazione che vengono associate al suo nome. La struttura dà vita a questa nuova idea: un vero e proprio supermercato, che con una struttura high-tech renderà la spesa un’attività immediata e moderna, senza bisogno di soldi o contanti di qualsiasi genere. Già presente a Seattle, si attende il suo arrivo anche in Italia, previsto entro il 2020.

amazon go2

Ma come funziona? È sufficiente avere l’app di Amazon: voi entrate nello store, e rimuovendo gli articoli dagli scaffali questi verranno registrati ed elencati sul cellulare che, a mano a mano, ne salverà anche il prezzo fino al saldo finale. Prima di uscire, un ultimo controllo per vedere se vogliamo veramente tutto, in caso contrario riponendo semplicemente il prodotto al suo posto, l’applicazione lo cancellerà automaticamente dalla lista e sarà pronto con il nuovo saldo. Uscite dal negozio e il conto sarò già stato automaticamente pagato tramite il cellulare.

Just-Walk-Out, o semplicemente “esci”

E’ tutto immediato, proprio come se ci si trovasse sull’ecommerce di Amazon. La velocità di acquisto e la tracciabilità dei prodotti viene inserita anche nel supermercato high-tech, grazie a delle piccole chicche tecnologiche. Una Just-Walk-Out Technology rende l’intera esperienza letteralmente una passeggiata attraverso i corridoi dello store; un percorso veloce e senza ingorghi alle casse non inserite come nei tradizionali negozi.

Ma per una tale nuova visione del supermercato non può mancare un’altissima attenzione alla tecnologia che la fa da padrona per il successo di Amazon: computer vision, deep learning algorithm e sensor fusion, sono infatti gli ingredienti che permettono fin dall’attivazione dell’applicazione di accedere nello store, passare tra gli scaffali e di far rilevare lo spostamento per poi registrarlo sul cellulare ed uscire tranquillamente senza bisogno di avere il portafoglio in tasca.

Bastano 6 dipendenti

In questo ambiente robotizzato anche il personale umano sembra quasi superfluo: il numero massimo di dipendenti necessari per gestire il supermercato è composto da un team di 6 individui (che forse sono già troppi). La loro funzione principale è di monitorare, pulire e riempire gli scaffali, a tutto il resto ci pensa l’applicazione.

Una dimensione reale sempre più “robotica”, ma creata proprio per le persone, con l’obiettivo di offrire l’esperienza più fantascientifica e rapida che un cliente possa sognare. Non ci resta che aspettare l’arrivo di Amazon Go anche in Italia, fantasticando sul giorno in cui non sarà più necessario affrontare le interminabili file alla cassa.

Nell’attesa, mentre impareremo a convivere con questa nuova formula distributiva, la bacheca virtuale non mancherà di soddisfare i nostri bisogni online e di proporci offerte lampo imperdibili.

Related News

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Il Progetto
This MARKETERs Life nasce per essere il punto di riferimento per un life style fresco, cool, intraprendente, stimolante e creativo. In una parola alla "marketers". This MARKETERs Life non ha semplicemente qualcosa da dire, vuole appassionare, creare networking, essere sul pezzo. Un progetto dedicato a chi come noi ama fare cose e pianificare.
Social
Newsletter

This Marketers Life - 2015

made by digimade