“Ciak, azione!”: l’Inter in Champions League attraverso un racconto cinematografico

Le attività di comunicazione e di social media marketing dell’Inter hanno reso la squadra milanese un vero e proprio case study per lo sviluppo di strategie omnichannel ed utilizzo dei social network nel coinvolgimento dei tifosi, grazie al lavoro dell’Inter Media House. L’ultima novità riguarda la Champions League: la società nerazzurra ha deciso di raccontare le tappe della squadra nella massima competizione europea in maniera “cinematografica”. I primi episodi partono da “Once Upon a Time in… Hollywood” e “Fantastic Beasts and Where to Find Them”. 

 

La nuova iniziativa social del club nerazzurro

Il primo episodio del “film” ha visto l’Inter sfidare il Borussia Mönchengladbach, ma l’iniziativa è partita il 20 ottobre 2020 con un video, pubblicato su Facebook, il cui copy recitava: «Mettetevi comodi e preparatevi ad una nuova saga a tinte nerazzurre. Inter #UCLegacy is coming».

Il video, accompagnato da un sottofondo musicale tipico di battaglie epiche e gesta eroiche, si presenta come un teaser, con immagini e titoli in sovrimpressione, inframezzati dalle parole di alcuni protagonisti e preceduti da una voce narrante che introduce la composizione del girone. Le frasi conclusive: «Inter Media House presents Inter UCLegacy. Coming soon in European Stadiums» vengono riprese da alcuni degli elementi linguistici tipici del medium cinematografico.

In occasione della prima partita del girone della squadra nerazzurra, si è deciso di far riferimento al film Once Upon a Time in… Hollywood (C’era una volta a Hollywood, 2019) diretto da Quentin Tarantino.

In uno dei poster originali del film sono presenti Leonardo DiCaprio e Brad Pitt che interpretano rispettivamente Rick Dalton e Cliff Booth. I due attori sono stati sostituiti dai calciatori dell’Inter Romelu Lukaku e Lautaro Martinez. In più, al centro dell’immagine è stato inserito il nuovo pullman dell’Inter, lanciato proprio in quei giorni e che ha fatto il suo esordio in occasione del primo match di Champions.

Sotto al titolo rivisitato, che diventa “Once Upon a Time in… Milano. The beginning of a new story“, sono presenti il nome del regista (in questo caso l’allenatore, Antonio Conte) e quello degli attori (i calciatori della rosa nerazzurra in lista Champions).

Nella seconda partita del girone, quella con lo Shakhtar Donetsk, l’Inter è stata paragonata a Fantastic Beasts and Where to Find Them (Animali fantastici e dove trovarli, 2016) diretto da David Yates.

Anche in questo caso i protagonisti del film sono stati rimpiazzati da alcuni calciatori dell’Inter, proprio come lo scenario alle loro spalle. La parola “beasts” del titolo è stata sostituita con “tricks“. Il copy fa nuovamente leva sul linguaggio cinematografico: «Un viaggio in terre lontane. Qualcosa di speciale ad attendere i nostri protagonisti. Una ricerca da portare a termine. Prendete posto, lo spettacolo sta per iniziare».

Per l’atteso match Real Madrid-Inter del 3 novembre 2020 la locandina cinematografica ripresa è quella di Men in Black, che è diventato “Men in Black and Blue”, con un chiaro richiamo ai colori del club. Su Facebook e Twitter si legge infatti: «Una nuova missione. Una minaccia galáctica. Sei agenti pronti a tutto. Preparatevi all’azione, il terzo capitolo sta per cominciare…». La “minaccia galáctica” è rappresentata dai Galacticos, termine divenuto molto popolare nei primi anni 2000 e con cui vengono chiamati da allora i calciatori del Real.  

Su Instagram i nomi dei protagonisti, richiamando Men in Black, sono indicati soltanto con delle iniziali (in questo caso le iniziali dei cognomi dei calciatori presenti nell’immagine, più l’allenatore Conte). Il testo si conclude con la seguente frase: «Una serata in cui inizia un nuovo capitolo – ciak, azione!». Anche in questo caso è evidente il rimando all’universo cinematografico.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Inter (@inter)

Le reazioni dei tifosi

La nuova iniziativa social dell’Inter ha inevitabilmente conquistato i tifosi, cinefili e non cinefili. Prontamente, infatti, sono arrivati commenti su Facebook, Twitter e Instagram. 

Molti sono stati gli apprezzamenti per l’originalità dei contenuti, ma non sono mancati anche i commenti negativi, soprattutto nel caso della prima partita del girone che si è conclusa con un pareggio.

Con questa iniziativa, pensata specificatamente per il cammino dell’Inter in Champions League, la società nerazzurra e in particolare Inter Media House hanno deciso di spingersi “oltre”, mettendo in campo elementi che sono tipici della remix culture e delle culture grassroots, ossia la manipolazione e il riadattamento di contenuti preesistenti a cui viene data “nuova vita”. I film fin qui ripresi fanno inoltre parte della cultura popolare: in tutti e tre i casi, infatti, si tratta di pellicole conosciute, che sono in grado di coinvolgere diverse generazioni. 

I canali social dell’Inter: numeri e informazioni 

I social media sono un grande strumento per parlare alla propria community e l’Inter negli ultimi anni ha migliorato e accresciuto la propria fanbase, dando vita a campagne omnichannel e sfruttando al massimo ogni strumento a disposizione. D’altra parte, per chi ambisce a tornare ai vertici del calcio italiano ed europeo, come nel caso del club nerazzurro, è giusto puntare su strategie vincenti anche sui social. I numeri parlano chiaro: benché l’Inter non sia la prima squadra in assoluto in termini di follower sui social network, i nerazzurri, insieme a Atalanta e Lecce, nell’ultimo anno hanno registrato una grande crescita sulle piattaforme digitali, a livello globale. 

Facebook

Sulla pagina Facebook l’Inter conta 26.776.752 milioni di seguaci. La piattaforma è utilizzata per la pubblicazione delle notizie ufficiali riguardanti il club, la diffusione dei video della società, le grafiche in occasione dei gol dei giocatori, le foto degli allenamenti.

Twitter

Per l’account italiano i nerazzurri vantano una community di 2.2 milioni di follower. Inoltre, ne hanno aperto, in base alle esigenze, uno per diversi paesi europei e internazionali (esistono un profilo inglese, uno spagnolo, uno portoghese, uno argentino, uno turco, uno indonesiano, uno brasiliano, uno giapponese, uno arabo).

Il social network è utilizzato dal team marketing nerazzurro per il livetwitting delle partite, conferenze, celebrare i compleanni delle glorie nerazzurre e ricordare momenti speciali per la squadra con l’hashtag #throwbackthursday.

L’elemento più interessante della strategia dell’Inter su Twitter è la modalità con cui viene generato un dibattito attraverso una forte interdiscorsività digitale. Il rilascio della settima stagione di Games of Thrones ne è un esempio pratico. Tattica comune a molti brand e istituzioni è quella di inserirsi all’interno di un dibattito con contenuti generalisti utilizzando l’hashtag popolare, in questo caso #WinterIsComing. L’Inter al contrario ha realizzato un hashtag che ammiccava a quello prima citato ma legato alla squadra, per farsi portatore di contenuti molto specifici: #InterIsComing.

Ne è derivato un dibattito ampio con impressions per 3.794.226 utenti e una reach effettiva di 2.324.197, rimanendo costante nel periodo di tempo e riuscendo a coinvolgere non solo tanti fan, ma anche stakeholder del mondo del calcio come giocatori e giornalisti che hanno generato contenuti in maniera spontanea e divertenti.

Instagram

Sul profilo Instagram l’Inter ha 6 milioni di follower. Chiaramente su questa piattaforma ampio spazio viene dato alle foto degli allenamenti, della partita, anche perché una buona strategia di social media marketing nel calcio necessita di una forte componente visiva. L’Inter è molto abile nell’utilizzare ottime caption per stimolare e coinvolgere i fan, adattandole alle foto scattate.

Altre piattaforme

L’Inter è presente anche su SnapchatYouTubeTelegramLinkedIn.  La società ha anche un profilo Dugout (il social del calcio in cui vengono postati contenuti esclusivi pensati ad hoc per la piattaforma, o gol di campioni che hanno fatto la storia del club). Proprio a proposito di quest’ultimo è bene sottolineare come la piattaforma abbia permesso all’Inter di crescere a livello di engagement, nel 2019, con vecchi e soprattutto nuovi tifosi, portando le visualizzazioni dei video a un +146% (da 7 mln a 17 mln in un arco temporale di tre mesi) e aumentando le visite al sito web della società.

App, sito, newsletter e Inter TV

La società nerazzurra chiaramente non trascura il proprio portale web, l’app, l’invio periodico di email e newsletter (agli iscritti) e il canale televisivo tematico ufficiale del club.

La massiva presenza sui social media e il lavoro dell’Inter Media House per il club nerazzurro si sono rivelati fondamentali, come attestano i dati dello studio di IQUII Sport secondo cui l’Inter avrebbe registrato un incremento della fanbase del 63.7% soltanto nel 2019. Questi dati testimoniano l’importanza di strategie di social media marketing nel calcio, grazie chiaramente a una concreta idea di innovazione finalizzata ad aumentare e migliorare l’engagement con i tifosi.

Un appunto va fatto sulla strategia portata avanti in occasione della sessione estiva di calciomercato nel 2019. Per presentare gli acquisti del club, l’Inter Media House ha ideato “Ci sei alle sei?”, un piccolo format che stava a indicare l’annuncio ufficiale dei calciatori sulle piattaforme social esattamente alle 6 del mattino. 

«Da #WelcomeAntonio a #WelcomeAlexis, otto annunci che hanno permesso a Inter Media House di entrare nelle vostre case e sostituirsi alla vostra sveglia personale […] da Oriente a Occidente, l’opportunità di essere rilevanti nel feed di ogni tifoso grazie a un contenuto prodotto seguendo le logiche di diversi fusi orari», ha precisato la società in un comunicato sul proprio portale.

Addirittura, durante la finestra invernale di calciomercato, l’Inter ha voluto stupire nuovamente i propri tifosi allestendo una presentazione in grande stile, “aprendo” a Christian Eriksen il Teatro alla Scala di Milano, per la prima volta scenario di una presentazione di un calciatore.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Inter (@inter)

Il tutto è stato ampiamente “documentato” sui canali social del club, che di fatto ha così accostato un evento offline di grande portata a una strategia di comunicazione online curata in ogni minimo dettaglio.

Social Media Marketing nel calcio e coronavirus

L’emergenza coronavirus ha portato a numerosi cambiamenti a livello di abitudini di vita, consumi, ma anche restrizioni, divieti. Inevitabilmente anche il calcio è stato interessato da questi cambiamenti e il campionato, le competizioni europee ed internazionali sono stati rinviati e posticipati.

…Come gestire, però, in questo momento di sospensione delle normali attività, la comunicazione sui social?

Arrivano ancora dall’Inter dei buoni esempi in materia.

Together as a team: insieme, anche se lontani

La società, con un comunicato reso noto attraverso il proprio sito ufficiale, ha donato centomila euro all’Ospedale Sacco di Milano in prima linea nella ricerca e nell’emergenza coronavirus. Inoltre, assieme al Gruppo Suning, ha consegnato 300mila mascherine e altri prodotti sanitari alla Protezione Civile di Milano

Un altro progetto che merita di essere menzionato, però, è la campagna di crowdfunding “#TogetherAsATeam”, il cui ricavato è stato devoluto al Dipartimento di Scienze Biomediche e Cliniche dell’Ospedale Sacco di Milano.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Inter (@inter)

Le iniziative social dell’Inter hanno cercato, mediante contenuti creati ad hoc, di sensibilizzare sull’argomento, invitando i sostenitori del club (e non solo) a rimanere a casa e anche eventualmente a donare (partecipando appunto alla raccolta fondi del club).

Coinvolgere i tifosi in un momento di distanza fisica

Certamente tanti sono stati i cambiamenti: primo fra tutti, l’assenza dei tifosi sugli spalti. Proprio per ovviare a ciò, la società ha pensato di coinvolgere i propri supporter mediante i social network. L’iniziativa, portata avanti a margine della campagna “Together as a team”, ha puntato a coinvolgere in maniera attiva i tifosi, cercando di colmare quella distanza che li separa dalla propria squadra del cuore, impedendo di poter fare il tifo in presenza. In una partnership con Lenovo, la società nerazzurra ha invitato i tifosi a postare sui social una propria fotografia, inserendo hashtag di riferimento e menzioni al club e ai profili Lenovo e Lenovo Italia, per poter «colorare San Siro», come si legge nella caption.

L’attività è stata portata avanti anche mediante un’altra partnership, quella con Mastercard, per la partita con il Sassuolo. Nel post di riferimento, l’Inter invita i tifosi a voler «essere vicini alla squadra». Come? Postando sui social una foto in cui si fa il tifo per il team, per poter apparire sui tabelloni dello stadio durante la partita di campionato.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Inter (@inter)

Per Inter-Sampdoria, invece, è stato presente il “Social Wall”: oltre alle due file di led normalmente presenti a bordocampo, è stato installato un led lungo 110 metri dove apparivano le foto di tutti i supporter nerazzurri.

L’attenzione al dettaglio e all’originalità, la volontà di intrattenere e stupire il tifoso hanno portato il club ad ottenere una grande crescita sulle piattaforme digitali, arrivando anche a pensarsi in chiave cinematografica. Non ci resta, quindi, che attendere di scoprire i prossimi episodi del “film Inter” e “guardare” l’evoluzione della storia. 

 

Related News

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Il Progetto
This MARKETERs Life nasce per essere il punto di riferimento per un life style fresco, cool, intraprendente, stimolante e creativo. In una parola alla "marketers". This MARKETERs Life non ha semplicemente qualcosa da dire, vuole appassionare, creare networking, essere sul pezzo. Un progetto dedicato a chi come noi ama fare cose e pianificare.
Social
Newsletter

This Marketers Life | 2015-2020

made by digimade

Questo sito usa dei cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Continuando a navigare acconsenti all'utilizzo dei cookies. Per maggiori informazioni leggi la privacy policy. Info

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi