Skip to main content
search
DigitalNews&Media

TEDxPadova 2017: cosa ne pensa la città?

TEDxPadova 2017

Siamo ormai giunti alla quarta edizione di TEDxPadova. Quest’anno c’è stata una grande novità: il TEDxPadovaSalon. L’evento principale che si terrà il 13 maggio a Padova è stato infatti preceduto dall’appuntamento dell’8 aprile, un’ulteriore occasione per la community di TEDxPadova di ritrovarsi e coltivare il dialogo sui temi dell’innovazione.

In occasione del TEDxPadovaSalon, The Nice Group di Oderzo ha messo a disposizione lo straordinario The Nice Place. La struttura era stata inaugurata circa un anno e mezzo fa proprio con l’intento di ospitare attività ed esperienze dedicate a tutte le persone che ruotano intorno alla vita dell’azienda, le comunità territoriali e le istituzioni culturali.

La sala era gremita. Il palco, caratterizzato dall’immancabile cerchio rosso, è stato solcato dai partner dell’evento e da 4 speaker che hanno parlato di innovazione, domotica, robotica, Industria 4.0 e Fabbrica 4.0.

Non sono mancati i momenti più interattivi con il pubblico, come il social game proposto da CIMBA Italy: guardarsi negli occhi con il proprio vicino, per poi toccarlo, dimostrando l’empatia che si crea tra le persone.

Stesso TEDxPadova, punti di vista diversi

Dopo i vari talk, curiosi di saperne di più sulla percezione del TEDxPadova, abbiamo cercato di capire il punto di vista di diverse realtà e persone che quest’evento lo vivono davvero. Abbiamo quindi intervistato:

  • Martina, un membro dello staff del TEDxPadova, la quale ci ha racconta la storia, le idee e le motivazioni dietro quest’evento.
  • I fondatori della startup padovana ChefYouWant, che ci hanno raccontato la loro partnership col TEDx e i valori che condividono.
  • Il Professor Dughiero, il quale ci parla di come supportare TEDx sia un modo per avvicinare la comunità universitaria alla città di Padova.

TEDxPadova

#1 La percezione dello staff

Martina inizia raccontandoci la storia di TEDxPadova. L’evento è arrivato per la prima volta in questa città nel 2014: all’inizio l’evento era poco conosciuto, si trattava di un gruppo di amici con un’idea in movimento. In un solo anno l’evento ha raggiunto i 500 ospiti e il network è aumentato moltissimo: ci sono 50 volontari che aiutano il team, tutti con un’età compresa tra i 25 e 40 anni.

Nel 2016 nasce poi l’idea di coinvolgere l’intera città nell’iniziativa: da qui si svolge anche la Innovation Hall con la partecipazione di 25 start-up. Grazie a questa nuova iniziativa e all’aumento del networking, l’affluenza è aumentata fino a circa 15.000 persone. Inoltre, è stato un evento molto interattivo.

Le novità di quest’anno sono due. La prima è la collaborazione con l’Università di Padova, promotore dell’Innovation Hall, che mette a disposizione delle aree universitarie facendo in modo che l’innovazione e la curiosità si possano unire, collegando quindi il mondo universitario col resto della città.

La seconda grande novità è quella del Full Year Event: non ci si fermerà alla normale organizzazione di una giornata, ma ci saranno eventi tutto l’anno. Il primo è stato a Palazzo Pedrocchi, il secondo appunto quello a The Nice Place.

Siamo un gruppo di ragazzi giovani che lavorano per i giovani ed una dei nostri massimi compiti è quello di ascoltare i giovani.

Il meccanismo alla base è semplice: ascoltando e innovando si crea il sistema, che a sua volta aiuta nell’ascolto e nell’innovazione.

Il nostro obiettivo è di far percepire alla città quanto valore si può creare assieme.

Il concept di quest’anno nasce dal concetto generale su cui si basa il TEDx: le idee meritano di essere diffuse e va fatto immediatamente. Da qui il tema “Domani,ora!”

Martina ci racconta come i loro obiettivo sia di essere un asset per la città di Padova, come gli studenti che fanno qualcosa per la loro città, e allo stesso tempo di portare l’innovazione nella città.

Ad esempio, durante questo TEDx ci sarà una grande novità grazie alla start-up padovana MyMenu e ai ristoranti che hanno deciso di collaborare. Sarà infatti possibile pranzare gratuitamente durante l’evento all’interno del centro storico, permettendo ai partecipanti di godersi un pranzo diverso dal solito mentre ammirano la città.

L’intervista di Martina si conclude sottolineando che ciò che permette a TEDxPadova di crescere ogni anno sono i fantastici volontari e partner.

chefyouwant

#2 La percezione di una delle start-up

Siamo anche riusciti a scambiare due parole con i fondatori della start-up chefyouwant, Alessandro e Andrea. La loro giovane realtà imprenditoriale nata a Padova si trovava al TEDx come Partner e durante il pranzo ci ha permesso di assaggiare le loro fantastiche panne cotte.

La loro idea, se vogliamo un po’ contro tendenza, nasce dalla consapevolezza che in televisione molto spesso si parla di cibo ma nessuno lo fa mai assaggiare. Lo scopo della start-up è quello di:

Portare nelle tavole Venete il cibo che vedi in televisione, dandoti la possibilità di condividere riportando il cibo sulla tua tavola.

Alla domanda sul motivo per cui sono diventati Partner del TEDx, rispondono che si riconoscono in questo evento, che rispecchia i valori del loro Brand. Primo tra tutti e più importante: la condivisione di idee, la creazione di network e un totale appiattimento delle strutture gerarchiche che incontriamo all’interno della società.

Il TEDxPadova è un momento di convivialità proprio come a tavola.

Poi, come secondo elemento, chi frequenta questo evento dimostra un’apertura mentale diversa nei confronti del nuovo e in particolare dell’innovazione: diventa quindi più facile comunicare con queste persone. Si percepisce una voglia del mondo americano che quasi per definizione è vicino al mondo delle start-up.

Ultimo, ma non meno importante, la possibilità di conoscere e farsi conoscere che offre loro il TEDx.

dughiero

#3 La percezione del prorettore

Infine, abbiamo concluso con una chiacchierata con il prorettore dell’università di Padova Fabrizio Dughiero, che inizia a parlarci delle sue impressioni sul TEDxPadova e di come l’Università di Padova ne sia un tassello molto importante per questa quarta edizione.

Il TEDxPadova è arrivato alla quarta edizione si è fatto notare nell’arco del tempo per la sua costanza e per il lavoro svolto in questi anni. TEDxPadovaSalon è partito solo da quest’anno ma sembra aver già riscosso un discreto consenso: questo percorso porterà all’evento finale del 13 maggio a Padova.

Per la prima volta entra a farne parte anche l’Università degli Studi di Padova, che cambia il suo modo di comunicare. Questo per l’università è un’occasione per uscire dalla comunicazione accademica: non siamo più in grado di comunicare quello che facciamo all’interno delle nostre mura, quindi dobbiamo aprirci ad un modo diverso di comunicare.

Per il Professore innovazione significa creare cose che non ci sono, azioni che ci permettono di creare prodotti e servizi che soddisfino i nuovi problemi dati dal nostro tempo. Citando un suo collega, il Professor Piero Formica, “L’innovazione non si fa scendendo nel pozzo della conoscenza”. Il concetto alla base dell’innovazione e che non ci sia sapienza più grande dell’ignoranza che ci permette la contaminazione delle idee e la mescolanza delle culture.

Questo meccanismo funziona grazie alle imprese, al mercato, alle istituzioni e l’università permette questo. Un altro elemento molto importante su cui si focalizza il docente, infatti, è la collaborazione tra le imprese e l’università.

I veri innovatori sono i giovani che troviamo tra i banchi dell’università, e non solo, quindi questa collaborazione restituisce un’innovazione utile.

Infine chiude il suo discorso parlandoci dei vari progetti che ha attivato l’Università per comunicare l’innovazione: oltre al TEDx ce ne sono molti altri, come Unizeb, App contamination lab e il Galileo Festival.

I progetti sono molteplici e interessanti e i valori che bisogna portare avanti sono la comunicazione e la multidisciplinarietà. L’importante quindi è creare “quell’humus fertile” da cui può nascere la vera innovazione. L’università quindi deve legarsi al territorio ed essere al suo servizio, da qui l’importanza della collaborazione col TEDxPadova.

Abbiamo visto attraverso diversi punti di vista come il TEDxPadova offra alla città di Padova la grandissima opportunità di poter unire una popolazione più matura con gli studenti e la possibilità di potersi scambiare esperienze, crescere e soprattutto innovarsi insieme.

Appuntamento sabato 13 maggio per TEDxPadova presso il Teatro Verdi di Padova e Innovation Hall nella prestigiosa location del Bo’ dell’Università di Padova! Seguite @mktrsclub, @ThisMLife e @mktrsacademy con #domaniora

Jessica Battistel

Daniele Ceschi

Costanza Saporita

This Marketers Life

I ragazzi della redazione: curiosi, volenterosi di mettersi in gioco, amanti del lavoro di squadra, pianificatori, marketing addicted.

Lascia una risposta

Close Menu