Skip to main content
search
Business&SocietyMarketing

La musica come fedele compagna di viaggio

La musica in viaggio
Gli anni passano, ma la voglia di ascoltare musica rimane sempre la stessa. La società muta, evolve, a volte si trasforma. Una cosa resta uguale: la vivacità e l’allegria di cantare e di riempire con canzoni i momenti più felici, tristi o silenziosi. Com’è cambiato il modo in cui usufruire della magia della musica? Scopriamolo assieme!

Ebbene sì, finalmente l’estate è iniziata! Finti gli esami e chiusi i libri (almeno per un po’), non ti resta che pianificare la tua vacanza! Che sia lunga quindici giorni, una settimana o semplicemente un week end, la cosa importante è divertirsi e rilassarsi!

Sei carico? E allora pronti, partenza….via!!

Quante volte hai viaggiato da solo o con amici? E come hai viaggiato? Ok lo so, spostarsi in aereo è il top. L’adrenalina che si prova al momento del decollo è sempre presente, anche se magari per te è come fare una semplice passeggiata. Nonostante tu sia abituato a prendere l’aereo, rimane comunque un’emozione e sicuramente un piccolissimo brivido ti viene lungo la schiena.

Anche viaggiare in treno non è male, forse un po’ più noioso dell’aereo: ci si mette più tempo, magari a volte il condizionatore non funziona e quindi si è costretti a fare tutto il viaggio quasi come se ci si trovasse in una sauna, la pulizia del vagone non è il massimo.

ipod

Ma quale mezzo batte tutti, nonostante ci troviamo nel 2016 e possiamo muoverci come più ci pare e piace? La macchina! Sei d’accordo con me?

Carichi di bagagli e di compagnia si parte per le vacanze, in cerca di relax, avventure, sole, mare, montagna o semplicemente per visitare qualche bella città italiana o europea.

E cosa rende un viaggio in auto così movimentato e strabiliante? La musica! Sì hai capito bene. La musica è la migliore compagna di viaggio di sempre! Se sei da solo ti tiene compagnia (e magari sveglio), se sei con gli amici abbassi i finestrini ed inizi cantare a squarciagola insieme a loro!

E come ascoltarla ora, date tutte le ultime novità tecnologiche?

Partiamo dall’inizio, sicuramente non eri ancora nato ma ti ricorderai per certo della mitica cassetta. Persino J-Ax nella sua canzone “Era meglio prima” ricorda quel bellissimo periodo affermando “ma quando non c’erano gli MP3 io mi facevo la cassettina!” 

cassette-tape2

Essa è entrata in commercio a partire dagli ani ’60. Era semplice e sempre funzionante: bastava infilarla nell’autoradio, schiacciare play e il gioco era fatto! Tutto fantastico, se non per il fatto che se volevi ascoltare la traccia numero tre eri comunque costretto ad ascoltare le precedenti due canzoni, oppure dovevi andare per tentativi (o avere fortuna e precisione di calcolo) e mandare avanti la cassetta e stopparla nella canzone che si desiderava ascoltare.

374320_BB_00_FB.EPS_1000Dopo la cassetta e l’autoradio, perlopiù staccabile, è arrivata l’epoca dei lettori cd: alla fine degli anni ’70 nasce il Compact Disc grazie alla collaborazione di Philips con la Sony.

Da qui c’è stato poi un miglioramento e perfezionamento di questo supporto musicale: si passa senza quasi accorgersene dai Walkman ai lettori CD portatili. Ti ricordi la bella “tavoletta” rotonda, a forma proprio di Compact Disc? Eri costretto o a tenerla in mano oppure a portarla dentro la borsa o lo zaino di scuola.

lettore cd

Tra la fine del Novecento e l’inizio degli anni 2000 la tecnologia fa passi da gigante: nei negozi di musica si iniziano a trovare non solo CD dei grandi musicisti e cantanti, ma cominciano a diffondersi anche CD riscrivibili e masterizzabili.

Si inizia a parlare di “playlist” e musica personalizzabile. Dal lettore CD si passa alla nascita dei primi Mp3, una vera e propria evoluzione: piccoli strumenti che permettevano la riproduzione di tracce musicali da te scelte con la possibilità di ascoltarle secondo un determinato ordine.

E poi arriviamo ai tempi moderni, di oggi, in cui ascoltare la musica è diventato un aspetto fondamentale, soprattutto quando si è in viaggio. Ora, grazie ad Internet e alla connessione Wi-Fi, è possibile scaricare direttamente la musica nel proprio cellulare utilizzando l’applicazione più diffusa e conosciuta: Spotify.

mini-mp3jpgAttraverso un apposito cavo, puoi collegare il tuo cellulare o il tuo lettore MP3 direttamente all’autoradio e ascoltare a pieno volume la tua musica preferita, senza vincoli e senza alcuna difficoltà. Hai l’opportunità di selezionare la tua playlist in base al mood della giornata o al tipo di viaggio che stai facendo.

Che dire quindi, anche il mondo musicale ha beneficiato della svolta tecnologica che negli ultimi quindici anni sta trasformando molti lati e aspetti della vita sociale e quotidiana.

Sono curiosa di vedere tra qualche anno, quando noi saremmo adulti e guarderemo sparire dal commercio i lettori Mp3 oppure rimarranno un bel ricordo da conservare, come nel caso dei vinili, che fungono tutt’ora da custodi di un tipo di musica appartenente al passato e quasi sconosciuta dalla maggior parte di noi.

music

E quindi cosa ci sarà dopo Spotify, iTunes o Play Music di Android? Mah, non ci resta che aspettare ed ammirare quello che verrà!

Barbara Todeschini

Ha studiato marketing e comunicazione. La moda e la cucina sono le sue grandi passioni e adora scrivere e fare sport. Non si ferma mai, determinata a realizzare i suoi sogni.

Lascia una risposta

Close Menu