È in arrivo il Black Friday più digital di sempre

Il 2020 è destinato a entrare nella storia come un anno eccezionale. Gli eventi legati alla pandemia e alle misure prese per contenerla hanno lasciato una traccia indelebile nella società, nei nostri comportamenti e nel nostro modo di relazionarci. Tutto questo ha avuto un impatto anche sui brand e sulle loro strategie di comunicazione e posizionamento. Il boom degli e-commerce (Amazon su tutti) è collegato all’impossibilità di uscire di casa nei mesi di marzo e aprile, ma l’obbligo del distanziamento sociale ha generato una “lunga coda” in questo trend che persiste tuttora e che, probabilmente, diventerà sistemico. Quindi, cosa dobbiamo aspettarci per quest’anno?

 

Cos’è il “Venerdì Nero”

Il Black Friday è tradizionalmente il giorno che dà il via agli acquisti natalizi, in cui sconti e offerte arrivano anche al 70-80%. Negli USA risale all’incirca al 1924; il boom si ebbe negli anni Sessanta, ma in Italia e in Europa è arrivato soprattutto nel XXI secolo, grazie anche alla diffusione della comunicazione globalizzata, dei social e degli acquisti online. Grazie a questa nuova tradizione le vendite in vista delle feste sono aumentate a dismisura. Quest’anno il Black Friday cadrà il 27 novembre, ma per la maggioranza dei venditori le attività promozionali sono iniziate già in questi giorni e si concluderanno solo dopo il Cyber Monday.

Anche se in Italia siamo ancora fortemente legati alla tradizione dei saldi invernali, il Black Friday ha preso sempre più piede. Soprattutto grazie alle vendite online, tanto che quello del 2019 è stato il “Venerdì Nero” migliore di sempre.

L’edizione 2019

Perché l’anno scorso il “Venerdì Nero” andò tanto bene? Sicuramente perché ci stiamo pian piano abituando a questa nuova ricorrenza, e la sfruttiamo sempre di più per pianificare i regali in vista delle feste. Le piattaforme e-commerce si preparano sempre prima ad attuare gli sconti e molto spesso sono più alti rispetto agli anni precedenti. Insomma, ci destreggiamo sempre meglio tra le migliaia di offerte proposte. Ecco perché i dati dell’anno scorso sono stati così eccezionali:

  • In Italia +10% nei pagamenti digitali e + 19,5% nel commercio online sul BF 2018, e +23% sulla spesa rispetto alle altre settimane dell’anno.
  • + 56% le commissioni generate in Italia dai merchant del network Awin.
  • 96 euro di spesa media (indicativo della propensione all’acquisto di regali di Natale).
  • +26% per il settore health & beauty, il più in crescita nel 2019, seguito da abbigliamento e libri e servizi in abbonamento.
  • 7% delle vendite globali derivato dall’influencer marketing, trainato da millennial e Gen Z.
  • 47% delle vendite del network Awin è arrivato da mobile (il 24% in più rispetto al 2018).
  • 3mila miliardi di euro, la stima delle vendite globali online, come riporta il Sole 24 Ore.

 

Dai dati rilasciati da idealo, inoltre, è emerso che nel corso di questo evento le ricerche online sono aumentate del +84,9% rispetto al venerdì della settimana precedente. Inoltre, il Black Friday 2019 rispetto a quello 2018 ha rilevato un aumento delle intenzioni di acquisto del +141,5%.

È chiaro dunque l’interesse sempre crescente delle persone nei confronti di questa giornata particolare. 

Altre informazioni di rilievo emerse dall’indagine riguardano gli utenti che sono stati più attivi nelle ricerche e negli acquisti nella settimana del venerdì nero. Al primo posto gli acquirenti della fascia d’età 35-44 anni (28,2%), seguono i giovani tra i 25 e i 34 (25,3%) e infine gli adulti tra i 45-54 anni (21,7%)Particolare attenzione va posta anche sul dispositivo utilizzato dagli utenti per le spese online: le ricerche da mobile ammontano al 66,3%, seguite da quelle da desktop del 29,6% e in ultimo tablet, ovvero il 4,1%

Inoltre, i dati riportano anche notizie significative sul Cyber Monday: le intenzioni di acquisto durante questo lunedì sono aumentate del +97,7% rispetto all’anno precedente. Ciò fa capire l’importanza di prolungare le proprie offerte e non concentrarsi esclusivamente sul venerdì nero.

Il trend dell’e-commerce nel 2020

Ma il 2020, come abbiamo detto, è un anno particolare e unico nella nostra storia recente. Le abitudini di acquisto e i comportamenti sociali delle persone sono mutati, di conseguenza sono cambiate anche quelle online. Quali sono i prodotti più richiesti? Cosa cerca un utente in un brand? Privilegia l’acquisto online o quello fisico? In che modo vuole partecipare al processo d’acquisto? Sono tutte domande che incideranno sull’andamento del Black Friday di quest’anno.

Alcune tendenze che possiamo già individuare

  • Google ha rilevato un aumento in questi mesi di ricerche locali, oltre che di ricerche e transazioni molto legate all’ambito della cura della casa, del giardinaggio, del fitness. Tutte ovviamente attribuite al periodo del lockdown, ma che si protraggono ancora oggi.
  • È aumentato lo shopping online, ma sono aumentate anche le aspettative dell’utente, che ora cerca servizi come live chat, virtual showroom e consegne rapide.
  • Secondo un’indagine di Netcomm, riportata da BusinessGentlemen, i consumatori italiani che preferiscono gli acquisti online sono 29 milioni, e il settore crescerà del 55% entro fine anno. La domanda di alcuni prodotti è triplicata rispetto a inizio anno e a trarre il maggior beneficio, chiaramente, è il food delivery.
  • Nel secondo trimestre si stimano circa 2,5 milioni di nuovi utenti per acquisti online
  • I volumi di acquisti online sono cresciuti del 15,4% negli ultimi 12 mesi, i pagamenti diventano sempre più contactless, così come anche le consegne.

Sempre secondo Netcomm, “Il cambiamento nelle abitudini di acquisto e pagamento vede ora il 53% degli e-shopper chiedere ai negozi tradizionali di quartiere di sfruttare questo momento per cambiare in maniera permanente, adottando nuove forme di vendita e di dialogo, procedendo all’integrazione dei canali digitali e fisici ed eliminando il contante.”

Insomma, i trend indicano che sarà un Black Friday ancora più digitale del solito, concentrato soprattutto su alcuni settori e con un volume d’affari potenzialmente ancora in crescita. Ma sarà così?

E il Black Friday di quest’anno?

Il periodo di incertezza che si sta attraversando potrebbe incidere anche sui consumi previsti per questa giornata. Come emerge da una ricerca di TrustPilot, incentrata sul comportamento d’acquisto dei consumatori in occasione di Black Friday e Cyber Monday 2020, circa il 21% del campione (su 1600 intervistati) acquisterà come ha fatto di solito, mentre circa il 20% non acquisterà affatto. Dai risultati, circa il 15% del campione spenderà meno del solito, mentre soltanto il 9,8% spenderà maggiormente online. C’è un dato che più di tutti evidenzia un senso di insicurezza provato dai consumatori: in un momento in cui ogni forma di pianificazione sembra essere inutile, il 35% degli intervistati risponde che non sa ancora se sfrutterà o meno le offerte di questi due eventi.

Come e dove si acquista

Un sondaggio di GA Agency, condotto a ottobre 2020 su un campione di 300 intervistati provenienti dall’Europa e dagli Stati Uniti, ha fatto luce sui metodi che gli utenti adotteranno per cercare le migliori opportunità in vista di questa giornata. Il 23% degli intervistati afferma che userà Google per fare delle ricerche mirate, ossia cercando un brand o una categoria specifica, aggiungendo le parole chiave “Black Friday” o “Cyber Monday”. Il 18% degli intervistati afferma di utilizzare Instagram per cercare promozioni, mentre il 10% Facebook. Un altro 10% degli utenti, invece, dichiara di affidarsi alle newsletter arrivate nella casella di posta e un 9% ai banner online.

Tra i tanti contenuti come faranno, però, i consumatori a vagliare quelli migliori? Il 34% degli intervistati si farà guidare dallo sconto maggiore di un brand rispetto a quello applicato dai competitor, mentre il 23% dalla selezione di prodotti messi in offerta dai brand e il 16% dal tempo di consegna.

Volendo porre l’accento su dove avverranno gli acquisti, un’indagine online condotta da Shopify su un campione di 1750 intervistati ha rivelato che solo il 3% dei consumatori americani avrebbe intenzione di acquistare esclusivamente in-store (a differenza dell’8% dello scorso anno); il 49% invece avrebbe intenzione di acquistare solo online; il 48% starebbe pensando di alternare i canali online e offline. Complessivamente, comunque, il 97% dei consumatori starebbe pensando di acquistare online per la ricorrenza di quest’anno.

Anche se i dati riguardano il mercato statunitense, si presume che l’e-commerce si rivelerà il canale privilegiato anche in Italia. Infatti, la ricerca mostra che l’84% degli italiani prevede di fare acquisti in occasione del prossimo Black Friday, con uno scontrino medio che si aggirerebbe intorno ai 377 euro a testa, salendo a quota 478 euro per gli uomini e a 515 euro per le famiglie con bambini. Una percentuale che vedrebbe l’Italia segnare il maggior livello di partecipazione attesa, seguita da Stati Uniti (67%), Francia (67%), Australia (61%), Germania (61%), Canada (50%) e Inghilterra (47%).

Cosa si acquista

Tornando a Shopify, elettronica e abbigliamento si confermerebbero ancora una volta vincenti, con il 56% degli intervistati nel nostro Paese (campione di poco più di 500 persone) che sceglieranno queste categorie merceologiche. Interesse elevato anche per il settore del beauty, che intercetta il 43% delle menzioni. Seguono gli acquisti per libri e magazine (36%), elettrodomestici (33%) e giocattoli (30%).

Cosa ci sarà di diverso quest’anno

Considerate le differenti restrizioni previste per le prossime settimane, diversi retailer si sono adoperati al fine di garantire gli acquisti senza grandi difficoltà. Molti brand, per esempio, hanno scelto di estendere il periodo di promozioni, includendo un periodo precedente e un periodo successivo al Black Friday. Da molto, infatti, Black Friday e Cyber Monday non sono più giornate isolate, perché le offerte previste per queste ricorrenze tendono a durare diverse settimane, anche al termine degli eventi.

In Italia alcune aziende si sono mosse in questo senso, puntando su una ridefinizione del “venerdì nero” 2020. Unieuro, per esempio, ha deciso di anticipare l’evento di quasi un mese con la campagna “Change Black Friday 2020“, pubblicando un volantino con una serie di prodotti scontati dal 3 al 10 novembre 2020. Il Black Friday che ti cambia la vita è già arrivato! Sconti pazzeschi sulla miglior tecnologia possibile a consegna gratuita, anche tasso zero in 10 rate”, precisa Unieuro sulla schermata principale del suo sito ufficiale. Ecco alcune delle offerte più interessanti presenti sul volantino:

Il Black Friday 2020 di Amazon

Anche Amazon, il più grande e-commerce del mondo, ha comunicato che in questo strano 2020 il Black Friday partirà in anticipo. Il colosso di Jeff Bezos ha voluto fare le cose in grande e ha deciso di proporre a tutti i suoi utenti un Black Friday che durerà quasi un mese. L’idea è stata lanciata dall’azienda lo scorso 26 ottobre, e le promozioni sono andate avanti fino a giovedì 19 novembre. 

Alcuni articoli sono stati messi in vendita a prezzo scontato solo per un periodo limitato di tempo (ci saranno offerte giornaliere ed offerte a tempo), mentre la maggioranza sono rimasti attivi per tutto il periodo. Tra i prodotti che Amazon ha messo in offerta, non potevano mancare quelli che riportano il marchio dell’e-commerce. Negli ultimi anni, infatti, gli oggetti che hanno riscosso maggior apprezzamento da parte del pubblico sono stati i device della linea Kindle e quelli della linea Echo.

Non solo Amazon

Il successo dell’iniziativa è stato veramente enorme, tanto che in molti hanno deciso di “clonare” questa formula vincente. Moltissimi negozi fisici stanno applicando degli sconti molto vantaggiosi già in queste settimane. L’elenco dei grandi marchi è veramente lunghissimo, ed ogni brand ha messo a disposizione degli utenti delle offerte particolari.

Per le aziende che avranno la possibilità di tenere aperti i punti vendita durante il Black Friday, però, sarà imperativo adottare delle strategie ad hoc non solo per limitare l’affluenza in negozio, ma anche per evitare eventuali assembramenti davanti agli store. Inoltre, sarà necessario concentrarsi sull’ottimizzazione dei siti web, in modo che siano pronti a reggere eventuali picchi di traffico e a semplificare il checkout, evitando problemi tecnici e rallentamenti che potrebbero portare all’abbandono del carrello. 

Tirando le somme di queste previsioni, ci sono buoni motivi per pensare che il Black Friday di quest’anno vedrà un nuovo aumento degli acquisti online, anche se probabilmente non sarà così evidente e marcato come negli anni precedenti. In un periodo già abbastanza “nero”, speriamo possa portare un po’ di luce prima delle feste.

 

Related News

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Il Progetto
This MARKETERs Life nasce per essere il punto di riferimento per un life style fresco, cool, intraprendente, stimolante e creativo. In una parola alla "marketers". This MARKETERs Life non ha semplicemente qualcosa da dire, vuole appassionare, creare networking, essere sul pezzo. Un progetto dedicato a chi come noi ama fare cose e pianificare.
Social
Newsletter

This Marketers Life | 2015-2020

made by digimade

Questo sito usa dei cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Continuando a navigare acconsenti all'utilizzo dei cookies. Per maggiori informazioni leggi la privacy policy. Info

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi