La lettera d’amore di Ghali all’Italia

L’Italia è lo scenario del boom discografico da record del giovane Ghali. Con le sue melodie e testi è diventato incredibilmente virale, oltre a vantare un esercito di giovani che lo venerano. In un periodo storico in cui i concetti di integrazione e solidarietà sono sempre più importanti e sentiti, è riuscito a spopolare con i suoi testi che trattano questi argomenti con passione e creatività.

Chi è Ghali?

Ghali Amdouni, classe 1993, nato da genitori tunisini, cresciuto nella periferia di Milano e conosciuto in tutta Italia con il semplice nome d’arte “Ghali”. Di professione fa il rapper italiano, in particolare è coinvolto nel nuovo scenario della trap. La sua musica ha diverse contaminazioni e si evolve nel tempo anche in base al sentiment dei fan. La trap nasce negli Stati Uniti negli anni ’90 per poi arrivare in Italia successivamente. Si tratta di un sottogenere dal Southern Rap e si contraddistingue per i testi più cupi, i ritmi più lenti, quasi sincopati e a tratti ipnotici rispetto al rap, nonché per un uso massiccio di suoni sintetizzati, voce compresa.

Il debutto di Ghali nel mondo della musica avviene nel 2011 con il nome di Fobia e fonda il gruppo Troupe D’Elite. Nel 2013 pubblica il suo primo lavoro da solista, con il nome di Ghali Foh. Nel 2014 fa un salto ancora più grande quando decide di aprire il suo canale YouTube, tramite cui fa il debutto con “Come Milano”, seguita poi da altri brani. Brani che fanno accrescere la sua popolarità e che saranno pubblicati solo nel 2017 con l’album “Lunga vita a Sto”, ma prima nel 2016 pubblica il singolo “Ninna Nanna”. Il brano fa il record per il più alto numero di ascolti nel primo giorno (50 milioni di visualizzazioni). Nel maggio 2017 è invece la volta di “Happy Days” il singolo con cui anticipa il suo lavoro intitolato “Album”. Successivamente nel 2018 Ghali sorprende il pubblico italiano con un altro nuovo singolo “Cara Italia”.

Il risultato del successo

Un’ascesa graduale quella di Ghali che è culminata nel 2018 proprio con il brano “Cara Italia”. Il ritornello lo abbiamo sentito più volte al giorno in contesti diversi, in particolar modo è stato la colonna sonora per lo spot della Vodafone. La multinazionale ha scelto il giovane come protagonista di “Shake Remix”, l’offerta under 30 che permette di scegliere in autonomia il mix di Giga, minuti e sms.

Lo spot era basato sul primo piano di un volto suddiviso in tre parti, che cambiava in continuazione facendo apparire persone diverse. L’ottica era di richiamare concetti come la contaminazione, l’integrazione e il cambiamento. L’obiettivo dello spot e dell’offerta era di rivolgersi ad un target giovanile parlando la loro stessa lingua, da qui la scelta di Ghali. Per completare il quadro è stato scelto inoltre il formato Instagram, il taglio quadrato era volto ad accrescere le interazioni, nonché la condivisione sui social.

La genialità e il successo di Ghali però non sono solo da attribuire al testo della canzone che rievoca alcune problematiche sociali, presenti attualmente in Italia. Esse infatti coinvolgono sia la sfera politica sia quella sociale, toccando tematiche come lo straniero che evoca la paura di ciò che non è uguale a noi. Lui, come altri colleghi del settore della musica, è riuscito ad innescare un meccanismo che riesce a catturare l’attenzione del pubblico, la quale è sempre più difficile da attirare.

Il brano “Cara Italia” ha infatti scatenato moltissime reazioni, gli stessi fan lo hanno pregato di mettere in download il jingle utilizzato dallo spot Vodafone. Una situazione insolita per il mondo della pubblicità. Così prima dell’uscita del brano, Ghali ha voluto spiegare il significato del pezzo tramite una lettera, che prende forma di un post sui suoi profili social e che vi riporto:

Cara Italia,

Ti dedico questa canzone che ho ideato tornando dal mio primo viaggio in America.
Non hai nulla da invidiare a questi grandi paesi che vediamo nei film.
Spero però che tu non ti offenda per aver risaltato i tuoi difetti, sappiamo tutti che sei bellissima ma questo serve a migliorarsi.

Cara Italia,
Ho scritto “sei la mia dolce metà” perchè è davvero così.
Tu mi hai visto nascere, mi hai cresciuto e ora che in ogni tuo angolo gridano il mio nome come posso voltarti le spalle?
Tu che sei la dimora dei miei desideri, il letto dei miei sogni.

Infinite le giornate di dolore tra le tue mura e infinite le notti di rabbia ma come potrei voltarti le spalle senza rimpianto?
Cara Italia,
Ti chiedo solo tre cose:
NON PARLARMI più di confini e non ti parlerò più con diffidenza.
NON SENTIRTI inferiore e io io mi sentirò all’altezza.
NON VEDERMI come un nemico e io ti vedrò come una sorella, un’amica, una mamma.
Spero che tu possa prendere in considerazione le mie parole.

Io T.V.B Cara Italia

Ghali.

Related News

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Il Progetto
This MARKETERs Life nasce per essere il punto di riferimento per un life style fresco, cool, intraprendente, stimolante e creativo. In una parola alla "marketers". This MARKETERs Life non ha semplicemente qualcosa da dire, vuole appassionare, creare networking, essere sul pezzo. Un progetto dedicato a chi come noi ama fare cose e pianificare.
Social
Newsletter

This Marketers Life - 2015

made by digimade

Questo sito usa dei cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Continuando a navigare acconsenti all'utilizzo dei cookies. Per maggiori informazioni leggi la privacy policy. Info

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi